Home

C’è un piccolo grande derby, che torna in scena questo fine settimana. Piccolo, perché si gioca su un campo di provincia, il «Don Griffanti» di Busto Arsizio, ed è valido per il campionato di Promozione lombardo. Grande, perché a sfidarsi saranno due città che da qualche anno (febbraio 2009) non vivono  uno dei derby più sentiti d’Italia, ricco di storia calcistica, che molti anni fa è stato valido anche per la massima serie nazionale. Parliamo del derby dell’Alto Milanese, tra Pro Patria, la squadra di Busto Arsizio, e Legnano che, a seguito di alcune vicende societarie, l’anno scorso ha partecipato al campionato di Prima Categoria, vincendolo.

Sarà una versione inedita del derby dell’Alto Milanese, quella di domenica, perché a fronteggiare il Legnano non ci sarà la Pro Patria, ma il C.A.S. Sacconago, dove C.A.S. sta per «Club Amici dello Sport», società dilettantistica che risiede stabilmente – a parte una sfortunata parentesi lo scorso anno – nel campionato di Promozione.

Al «Don Griffanti», il cui terreno uscirà esausto dalle partite di Esordienti, Juniores e Allievi del C.A.S., sono attese alcune centinaia di tifosi, del Legnano, e qualche nostalgico del derby, della Pro Patria. Un pubblico mai visto, neanche quando sette anni fa ci fu il derby di Promozione tra altre due neopromosse dell’Alto Milanese. C.A.S., appunto, e Bienate Magnago. Sette anni fa, in quel derby, feci la mia prima apparizione su una distinta di una prima squadra, il Bienate Magnago. Non misi piede in campo, ovviamente, ma ricordo quell’esordio in panchina – che esordio non era – come un passaggio fondamentale. Era il calcio dei grandi, e nel C.A.S. giocava un mio amico – di quelli d’infanzia -, difensore centrale, che fece un grande duello fisico con il nostro centravanti. Vinsero loro, 2 a 1. Non ci fu alcun tipo di scontro fuori dal palco, la partita fu bella, come possono essere belle solo le partite dei dilettanti, su un campo di periferia, con l’ultimo sole di settembre. Il mio amico gioca ancora nel C.A.S., ne è capitano, ma domani non sarà in campo a causa di un infortunio. E noi, un po’, lo prendiamo in giro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...