Home

Schermata 05-2456441 alle 13.42.39Questa mattina ho scritto un post nel quale ho messo in fila alcuni numeri in modo da mettere a confronto i risultati elettorali delle elezioni amministrative con quelli delle recenti elezioni regionali. All’interno del successivo scambio di opinioni, qualcuno mi ha chiesto se volessi dire che «Marino ha perso» oppure mi ha accusato di voler in tutti i modi «dimostrare la sconfitta del Partito Democratico».

Il mio intento, invece, era quello di fare una analisi che non confondesse, come spesso capita ai grandi opinionisti italiani, la fotografia di un istante con il trend di lungo periodo. Che non muovesse da un preciso e circoscritto voto per trarre conclusioni che riguardano lo scenario politico attuale e i suoi orizzonti futuri.

Schermata 05-2456441 alle 13.42.09

 

Schermata 05-2456441 alle 13.41.44Il rischio che si corre prendendo un voto amministrativo e limitato a pochi città di grandi dimensioni è di scambiare scelte amministrative che fotografano un preciso istante della vita politica di un determinato comune con giudizi politici sull’operato del governo, sulla sua composizione, sulle modalità della sua nascita e sulle cose che si appresta a fare.

Per fare un esempio mi servirò del prezzo del Cacao scambiato al Liffe, il mercato di Londra.

Se facciamo un’istantanea degli ultimi tre mesi, otterremo questo grafico:

Schermata 05-2456441 alle 13.22.04Quello che sembrano suggerirci le linee azzurre, che cercano di individuare il trend costruito dai prezzi, è che il prezzo sta crescendo. Siamo d’accordo? Bene. Peccato che si tratti di un grafico di breve periodo che disegna solo gli ultimi tre mesi.

Allarghiamo lo sguardo oltre i tre mesi e prendiamo un grafico a tre anni:

Schermata 05-2456441 alle 13.22.36Ora come consideriamo il trend azzurro, soprattutto dopo aver individuato la linea rossa? Siamo sicuri che le linee azzurre indicassero il trend principale e che non fossero, invece, la rappresentazione di un determinato e limitato “movimento”. Il cambio di trend del centrosinistra, in questo Paese, doveva avvenire il 24 e 25 febbraio 2013, dopo i primi incoraggianti segnali che nascevano dalla primavera 2011 e che sembravano così vicini e a portata di mano per il centrosinistra. Così non è stato. Ecco perché non credo, al di là dei dati nudi e crudi, che da queste elezioni possano essere ricavati segnali incoraggianti nel lungo periodo. E’ andata bene così, in molti comuni abbiamo vinto e in altri siamo davanti, in attesa del ballottaggio. Ma non scambiamo queste situazioni per un giudizio positivo su quel che è stato fatto finora.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...