Home

Renato-BrunettaLa trollata del giorno l’ha fatta Brunetta, rivolgendosi a Fassina – novello scopritore dell’evasione di sopravvivenza.

Reazioni piuttosto fredde e imbarazzate da parte dei compagni di partito di Fassina che, con Colaninno, parlano di «rafforzare la fedeltà fiscale».

E così, tutti che si chiedono: «pensate se l’avesse detta Brunetta, o Berlusconi: che casino avrebbero fatto quei comunisti del Partito Democratico».

E invece, no. Scordatevi tutto. Se Brunetta o Berlusconi saltassero fuori a dire – e non sarebbe una novità – che l’evasione fiscale può essere moralmente giustificata, le dichiarazioni sarebbero state più o meno queste:

Fassina: «parole bbrutte, ma Berlusconi dovrà pur sopravvivere».

Epifani: «una dichiarazione inaccettabile, il Partito Democratico discuterà al suo interno. E’ inevitabile una presa di posizione critica, ma consapevole del contesto politico e sociale».

Letta (quello bravo, eh): «sarebbe sbagliato interrompere ora il percorso di riforme che abbiamo avviato».

Renzi: «il governo lo si valuta sulle cose che fa, ma certo queste dichiarazioni sono contrarie a tutto quello in cui crediamo. Se Berlusconi non è consapevole del significato devastante delle sue parole, ancora peggio».

Civati: «parole inaccettabili. E’ in casi come questi che si impone la necessità di pensare a un’uscita di sicurezza a questo governo, partendo dalla riforma della legge elettorale».

Napolitano: «non esistono alternative».

Letta/bis: «che v’avevo? Non ci sono alternative».

Epifani: «per senso di responsabilità, data la delicata questione sociale, non possiamo pensare che una nostra presa di posizione fortemente critica non sarà decisiva per le sorti di questo governo».

Renzi: «…».

Letta/ter: «e ora non fate i fighetti con Twitter».

E’ questa l’Italia alla rovescia. L’Italia alla rovescia in cui il Partito Democratico condanna chi, al suo interno, non è d’accordo, senza mai entrare nel merito dei provvedimenti in discussione e partendo dal presupposto che tutto ciò che fa questo governo vada bene. L’Italia alla rovescia è l’Italia in cui resteremmo impassibili di fronte a una cosa così. E non ci siamo lontani, stiamo attenti:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...