Home

imageHo vissuto una campagna elettorale piuttosto impegnativa, risultato dell’incrociarsi di elezioni amministrative (alle quali sono candidato), elezioni europee e relative preferenze.

Spostarsi sui diversi piani è impegnativo, è vero, ma è anche un’esperienza che permette di conoscere un sacco di cose, di studiare ciò che ci sta attorno, dalla situazione della piscina di Solbiate Olona a Expo e a Pedemontana.

10395854_1434716223454385_2860637091759290654_nE’ perciò necessario leggere e informarsi, prendere appunti e scrivere, ma è anche necessario farsi raccontare e ascoltare le persone che ne sanno più di te – e sono sempre più di quante si possa immaginare.

Sono stato a Lomazzo, dove ci hanno raccontato le criticità relative alla realizzazione di Pedemontana. Sono stato a Legnano, dove mi hanno caricato in auto e portato in giro per l’Alto Milanese, raccontandomi di industrie che non ci sono più e di terreni da bonificare.

fotoSono stato a Fidenza e a Pavia con Pippo Civati, dove ho riscontrato un entusiasmo straordinario in una città che di sicuro non è di sinistra, e nemmeno di centrosinistra. E ho ascoltato Civati parlare del ruolo dell’Italia in Europa e nel Mediterraneo e nel mondo. E dell’Africa e di un bel progetto di Slowfood che prevede la realizzazione di diecimila orti, e che parla di cibo, di spostamenti di popoli e di persone, di un continente di cui spesso ci dimentichiamo. Sono stato a Bologna ad ascoltare i candidati alle Europee che più mi piacciono, perché parlano di sinistra, di ambiente, di diritti.

20140512_151815Sono stato a Milano, all’ExpoGate (un nome, una garanzia, come il Watergate) nei giorni degli scandali che hanno investito Expo. E sono stato nella periferia milanese a recuperare e distribuire volantini, perché il corriere aveva fatto pasticci.

Sono stato a Varese ad ascoltare Filippo Taddei, e sono stato in giro per la provincia di Varese, accompagnando Paolo Sinigaglia in bicicletta. Sono stato, ieri, a Olgiate Olona, dove ho scoperto l’esistenza di un posto incantevole, sul margine della Valle Olona, Villa Restelli. Dopo sono stato a Gorla Minore, a salutare gli amici che andranno al voto.

Sono stato in molti altri posti, ma sono stato tantissimo a Solbiate Olona, e sono stato in piazza (del Sacro Cuore, che abbiamo scelto Sinigaglia_Catone_Colombocome baricentro della nostra campagna) e sono stato sul web. Tanto. Perché mi piace il web e perché è uno strumento obbligatorio quando si hanno a disposizione poche risorse economiche. Anzi: diffidate da chi spende un sacco di soldi per stampare libri, giornalini, volantini in quantità industriale, perché sono materiali che costano. E più si spende in una campagna elettorale, più sono consistenti gli interessi che si cerca di difendere o le posizioni di potere che si vogliono mantenere. Abbiamo invece bisogno di una politica più sobria, che si distingua dalla semplice gestione e spartizione del potere, che sia seria e rigorosa, ma anche ironica e leggera. Lasciando da parte la cattiveria e l’aggressività, anche per contrastare la “questione maschile”, che in tutte le campagne elettorali, a qualsiasi livello, puntualmente esplode.

Domani andrò a votare. Voterò per il Partito Democratico e scriverò Sinigaglia, Viotti, Briano. Voterò inoltre per la lista di cui faccio parte e che ho contribuito a creare: “Una buona idea”, per Cristina De Simone sindaco di Solbiate Olona. E cercherò di farlo «senza mai perdere la tenerezza».

10294423_10203228135000033_9129821136317414451_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...